Alla fine dell' infanzia dei cuccioli, con ca. 16 settimane comincia il periodo giovanile del cane. I segni esterni del transito possono essere per esempio l'inizio e la fine del cambio della dentatura. Il periodo giovanile dura secondo il tipo e razza del cane. Le razze più piccole nella regola diventano "adulti" prima. Invece razze di statura più grande concludono questo periodo spesso arrivando nel 30 mese di vita.

 

La "pubertà" fa parte del periodo giovanile. A secondo della razza raggiungono la maturità sessuale intorno ai 6 e 12 mesi. Dopo questo periodo si conclude il periodo della pubertà e l'ultimo fase del periodo giovanile inizia: l'adolescenza. Questa fase di vita viene segnato di tanti cambiamenti: forte crescita, lo sviluppo della caratteristica sessuale secondaria. Reattività e emotività. In questo periodo i proprietari si lamentano spesso che il cane al improvviso si è "dimenticato" di tutto ciò che aveva imparato. Iperattività, aggressività e il comportamento di caccia possono verificarsi spesso. La causa di questo sono i cambiamenti ormonali e la ristrutturazione del cervello. 

Problemi comportamentali che avvengono in questa fase è meglio affrontarli. Che questi scompaiano nel tempo è raro. Un proprietario di cane deve essere consapevole che il training non linea sempre positivo. A volte va tutto benissimo ma altre un po`di meno. Soprattutto nel periodo dell' adolescenza, il processo di apprendimento può svolgersi molto lentamente. Certamente si possono fare lo stesso esercizi col cane. Ma mentre nel periodo di adolescenza, gli esercizi devono essere adeguati al benessere del cane.

 

Contenuto di apprendimento

  • rinforzo di obbedienza di base
  • richiamo affidabile, richiamo doppio
  • training d'orientamento
  • situazioni quotidiane
  • esercizi di rilassamento
  • comunicazione del cane e comporamento di espressione